Integratori brucia grassi – Ecco gli ingredienti che devono avere

0
44
integratori bruciagrassi naturali

A cosa servono gli integratori bruciagrassi?

L’inverno è senza dubbio la stagione in cui si conduce un vita più sedentaria e la bilancia potrebbe risentirne. Durante i mesi più freddi, infatti, si tende a muoversi di meno e a mangiare di più, soprattutto cibi più calorici, per cui il rischio di accumulare chili in eccesso è statisticamente alto. Il segreto per mantenere il proprio peso-forma è non farsi trovare impreparati.

Seguire una dieta sana ed equilibrata è senza dubbio il primo dogma da seguire, meglio se accompagnata da un’attività fisica quotidiana, anche leggera. Basterebbero, in altre parole, circa 30 minuti di camminata a passo svelto a giorni alterni per mantenere il proprio peso standard.

Accanto a queste buone abitudini, ricorrere agli integratori bruciagrassi è la soluzione ottimale per perdere i chili in eccesso.
L’aspetto fondamentale è individuare il prodotto più adatto alle proprie esigenze, anche sulla base degli ingredienti in esso contenuti.

Come funzionano gli integratori?

Questi prodotti utilizzano la cosiddetta termogenesi, ovvero quel processo metabolico secondo cui l’organismo produce una maggiore quantità di calore. In altre parole, un integratore bruciagrassi come Reduslim provoca un aumento della temperatura corporea e questo processo ha come conseguenza un maggiore consumo di lipidi. Questo è il motivo per cui vengono sempre più utilizzati nelle diete, soprattutto da chi soffre di obesità.

Quali sono i benefici?

In ogni caso, anche se i chili in eccesso non sono molti, è molto utile ricorrere agli integratori bruciagrassi, in quanto apportano una serie di benefici all’organismo. Essi, anzitutto, accelerano il metabolismo e questo è un aspetto da non sottovalutare soprattutto per coloro che conducono una vita sedentaria o hanno un’età non più giovanissima. In più, questi integratori attaccano le cellule di grasso, riducendo il tessuto adiposo.

A seconda del tipo e della composizione del prodotto assunto, gli integratori bruciagrassi riducono l’assorbimento di zuccheri e aumentano il senso di sazietà, così da ridurre il rischio di abbuffate legate soprattutto alla cosiddetta fame nervosa.
Tendenzialmente, si consiglia di prediligere integratori naturali, al posto di quelli farmacologici, soprattutto se non si soffre di obesità.

Quali ingredienti devono contenere gli integratori?

I prodotti bruciagrassi naturali sono quelli che utilizzano le proprietà benefiche di erbe e piante e che, quindi, possono essere venduti liberamente in farmacia, erboristeria o altri negozi specializzati, anche senza prescrizione medica.

Gli ingredienti contenuti in questa tipologia di prodotto sono, solitamente, caffeina, arancio, quercia marina, tè verde, Omega 3. La percentuale di queste sostanze può variare da integratore a integratore, per cui occorre fare molta attenzione alla composizione al momento dell’acquisto.

Vediamo adesso quali sono le proprietà degli ingredienti più comuni degli integratori bruciagrassi, al fine di coglierne funzione ed effetti.
In ogni prodotto bruciagrassi che si rispetti, il tè verde è uno dei principali componenti. Grazie ai polifenoli di cui è ricco, aumenta il metabolismo, consentendo quel processo di termogenesi di cui si è detto sopra. L’effetto, pertanto, è quello di un maggior consumo di grassi, soprattutto nei punti del corpo più ostici in cui tendono a formarsi i famosi cuscinetti.

Il tè verde, peraltro, è un ottimo alleato contro il colesterolo cattivo, mentre tende a preservare quello buono.

Anche la caffeina è un ottimo stimolatore del processo di termogenesi. Recenti studi hanno dimostrato come una tazza di caffè, contenente una quantità di circa 60 mg di caffeina, è in grado di aumentare il metabolismo di circa il 5% per almeno un paio d’ore. La caffeina è, pertanto, tra le sostanze migliori per implementare il consumo energetico giornaliero.
Sempre più utilizzato nei programmi dimagranti è anche il cosiddetto Arancio amaro, un prodotto che nasce in India ma che è stato esportato nelle zona calde del nostro Paese, dove viene prodotto in quantità sempre maggiori. Oltre alla sua azione analgesica e anti-cellulite, l’Arancio amaro stimola la produzione di calore da parte dell’organismo e contribuisce, pertanto, a bruciare i lipidi in eccesso. Anche la quercia marina, detta anche Focus, secondo gli studi nel settore, attiva la termogenesi, grazie alla fucoxantina contenuta.

La Glutammina, dal canto suo, aumenta il consumo di grasso, con conseguente riduzione del tessuto lipidico. Essa è utile anche per quello che è conosciuto come “ormone della crescita”, essenziale per lo sviluppo muscolare.

Quanto agli Omega 3, il nostro organismo non riesce a produrne a sufficienza, per cui si tende ad acquisirli mediante gli alimenti, come determinate specie di pesce (come il pesce azzurro) e di alghe marine. Gli integratori bruciagrassi hanno un ottimo apporto di Omega 3 ed è per questo che producono effetti benefici generali sull’organismo, oltre ad incidere sul processo di dimagrimento. In particolare, queste sostanze riducono drasticamente l’assimilazione di grassi e zuccheri.

Gli integratori bruciagrassi devono contenere anche la Garcinia Cambogia, una pianta proveniente dall’Indonesia che fa sì che gli zuccheri introdotti servano per aumentare la produzione di energia da parte dell’organismo e agevolino, pertanto, la termogenesi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here