Olio di cocco: proprietà, utilizzi e controindicazioni

0
171
olio di cocco proprietà e benefici
L‘olio di cocco è un elemento straordinario per la nostra salute. È stato dimostrato che aiuta a perdere peso, migliora il sistema immunitario e presenta proprietà antiossidanti. In questa guida saranno illustrati i benefici ma anche le controindicazioni dell’olio di cocco.

L’olio di cocco è essenzialmente composto da grassi buoni (87% in totale). Questi grassi sono i trigliceridi a catena media (MCT) e i non trigliceridi a catena lunga, che normalmente si trovano negli alimenti. Il vantaggio è che questi trigliceridi sono assorbiti molto meglio dal corpo, principalmente dal fegato che li converte in energia e non li trasforma in grasso. Alcune ricerche hanno dimostrato che l’olio di cocco funziona anche per le persone con diabete o problemi alla tiroide.

Benefici dell’olio di cocco

Gli esperti raccomandano di consumare uno o due cucchiai al giorno di olio di cocco, per un minore accumulo di grasso nel corpo. L’olio brucia le calorie in eccesso: la rapida digestione dei grassi di cocco stimola il metabolismo e favorisce la perdita di peso.

Riduzione del girovita

E’ dimostrato che il consumo di olio di cocco favorisce l’eliminazione del grasso che si deposita nella pancia. Le ragioni esatte sono ancora sconosciute alla scienza, ma si ritiene che l’olio agisca direttamente su alcuni ormoni legati all’accumulo di queste riserve nell’addome. Da un lato, l’olio di cocco aumenta il consumo di calorie e, dall’altro, aiuta a ridurre la sensazione di fame. Una possibile spiegazione di ciò è che il liquido deve agire aumentando il livello dell’ormone responsabile della sensazione di sazietà.

Azione antiossidante

L’olio di cocco contribuisce alla diminuzione della produzione dei radicali liberi. Ciò è dovuto principalmente all’azione diretta della vitamina E presente nell’olio di cocco biologico.
Migliora il sistema immunitario: agisce nella prevenzione dei batteri e dei funghi, ripristinando l’energia rubata da questi agenti. Di conseguenza, migliora l’assorbimento dei nutrienti aumentando tutte le difese del corpo. L’olio di cocco ha la più alta concentrazione di acido laurico tra tutti i grassi vegetali.

Regola la funzione intestinale

Nei casi di stitichezza o diarrea, l’olio di cocco ha componenti grassi che agiscono normalizzando le funzioni intestinali. Allo stesso tempo, dalla monolaurina dell’acido laurico, aiuta ad eliminare i batteri patogeni (nemici), proteggendo e promuovendo la crescita della flora “amichevole”.

Controindicazioni ed effetti collaterali di olio di cocco
Ci sono alcuni casi in cui l’uso dell’olio di cocco non è raccomandato dagli esperti; principalmente le persone con disfunzione epatica che hanno il colesterolo alto dovrebbero evitare il consumo di questo prodotto.

olio di cocco

Effetti negativi dell’olio di cocco

L’olio di cocco, come altri prodotti a base di cocco ha un alto contenuto di grassi saturi, che sono essenzialmente trigliceridi di acidi grassi saturi, che aumentano il colesterolo ed è per questo che possono causare molte condizioni cardiache e una serie di altri problemi. Aumenta la pressione sanguigna: questo tipo di olio causa l’ipertensione nelle persone, per il suo contenuto di grassi saturi, che si accumulano nelle pareti delle arterie, creando anche ostruzioni del flusso sanguigno.

La malattia cardiaca si sviluppa nel momento in cui la pressione del nostro corpo sale come il colesterolo, perché le arterie sono bloccate causando un impatto sulla funzione del cuore, in modo da poter sviluppare un attacco di cuore o un’insufficienza cardiaca.
Aumento di peso: a causa delle elevate quantità di grasso, l’olio di cocco può causare sovrappeso, quindi il suo uso dovrebbe essere molto limitato.

Problemi nel metabolismo: questo olio può causare disordini metabolici a causa della quantità di idrogeno. Può anche aumentare il livello di zucchero nel sangue.
Problemi intestinali: questo olio contiene proprietà antimicrobiche, che possono causare squilibri nell’intestino.

Diarrea: un consumo eccessivo di olio di cocco può causare diarrea, a causa della mancanza di controllo che può causare all’interno del nostro corpo, soprattutto a livello gastrointestinale.
Allergie: l’olio di cocco può causare una reazione allergica a livello della pelle, che è un effetto comune, gli effetti sono il gonfiore, il prurito e l’orticaria, in un piano più grave può anche causare problemi vomito, nausea e la respirazione.

Come utilizzare l’olio di cocco

Puoi riscaldarlo a temperature elevate, aggiungilo al tè, ai frullati, alle zuppe e ai succhi.
Puoi aggiungere l’olio di cocco anche nel caffè.
Puoi usarlo per la pelle dei bambini: aiuta ad idratare ed eliminare le croste secche.
Per eliminare l’effetto crespo dei capelli, applicane un po’ sulle mani, strofina e passale attraverso i capelli.

Puoi usarlo direttamente sui capelli o aggiunto alla maschera idratante .
Può aiutarti ad alleviare la psoriasi o l’eczema. È dimostrato che il consumo regolare di olio di cocco può aiutare a prevenire la malattia di Alzheimer.

Mescolalo con aceto di mele per ottenere un trattamento naturale contro i pidocchi.
Strofinare l’olio di cocco all’interno del naso per alleviare i sintomi di allergia.
Agisce come un tranquillante per le scottature e può aiutare ad accelerare la guarigione della pelle.

Quando lo usi sulla pelle, può aiutarti a prevenire ed eliminare la cellulite.
Contiene proprietà anti-infiammatorie e può aiutare a ridurre i problemi di artrite.
Può ridurre il prurito delle punture di zanzara.
L’assunzione giornaliera di olio di cocco può migliorare l’umore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here