Tè verde: proprietà, benefici e utilizzi principali

0
119
te verde

Il tè verde non è altro che una bevanda ottenuta per infusione dalle foglie della pianta Camellia Sinensis appartenente alla famiglia delle Theaceae. Coltivata da secoli in Cina, Giappone e India, essa si contraddistingue per delle foglie sempreverdi dalle forme diverse.

Il tè verde è noto a tutti per essere in grado di produrre degli effetti benefici sull’organismo anche grazie alla sua azione antiossidante. Ormai conosciuto anche in Occidente, dunque, di una delle bevande più consumate al mondo dalle proprietà straordinarie. Già dall’antichità ne erano conosciute le virtù tanto che la Medicina Tradizionale Cinese gli attribuiva il potere di eliminare i mal di testa, di eliminare le tossine e di salvaguardare la giovinezza.

Le molteplici proprietà del tè verde

proprieta te verde
Il tè è noto per essere una bevanda benefica per la salute date le sue proprietà diuretiche, toniche, antiossidanti ed antinfiammatorie. Tale pianta, infatti, contiene tannini, catechine, teina, flavonoidi, vitamia B, teofillina, amminoacidi e minerali.

Inoltre, i polifenoli in essa contenuti rivestono un ruolo importante nella lotta contro i tumori e le infiammazioni. Nello specifico, l’epigallocatechina-gallato svolge un’azione fondamentale prevenendo l’insorgenza del tumore al colon, alla pelle, al pancreas, alla prostata, al seno ed al fegato. In più, sempre i polifenoli vanno a contrastare malattie neurodegenerative (Alzheimer e Parkinson) nonchè di quelle cardiovascolari.

Il tè verde, poi, contribuisce anche a riequilibrare i livelli di glucosio nel sangue (è, quindi, utile in caso di diabete di tipo 2), oltre che a ridurre significativamente lo stress psicofisico, mentre dall’altra parte la teina va ad aumentare la capacità di concentrazione data la sua capacità stimolante. In ogni caso, a differenza della caffeina presente appunto nel caffè, essa svolge un azione più moderata insieme ai tannini.

A ciò che si è già detto, si può aggiungere come il tè verde venga consigliato anche come drenante nelle cure dimagranti svolgendo un’azione depurativa e diuretica tale da favorire l’eliminazione dell’acqua attraverso i reni nonché un’ottima depurazione dell’organismo. Un consumo quotidiano della bevanda può contrastare l’invecchiamento cellulare, oltre a prevenire la caduta dei capelli. In aggiunta, occorre ricordare come esso si riveli importante anche per una corretta igiene orale per la notevole quantità di catechine e fluoro, i quali aiutano a scongiurare la comparsa di carie.

I benefici del Tè verde

Conosciuto anche come Camelia Sinensis, il tè verde è una pianta che si distingue dalle altre per il forte effetto antiossidante. Ciò vuol dire che essa ha la capacità di contrastare l’invecchiamento cellulare così da rallentarlo. In questo modo, dunque, va ad apportare un grosso aiuto ai tessuti del corpo nello svolgimento del loro lavoro quotidiano per permettergli di realizzare il massimo delle prestazioni.

In poche parole, con il minimo sforzo, i tessuti andranno a consumarsi in maniera più lenta. Pertanto, dal momento che tessuti, organi e apparati non si consumeranno velocemente, si rimarrà in salute più a lungo. Volendo analizzare le foglie del tè verde, si può notare come quelle giovani e nei germogli vi sia un’elevata percentuale di principi antiossidanti. Come è noto, la relativa azione contrasta efficacemente la formazione di radicali liberi. In più, al loro interno, sarà possibile trovare anche i polifenoli, i quali risultano essere molto più potenti delle vitamine C ed E. I flavonoidi, poi, vanno a sostenere le funzioni cardiache insieme alle catechine. A ridursi saranno anche i livelli di colesterolo LDL (ovvero quello cattivo) nonché dei trigliceridi: per questo motivo, diminuiranno di gran lunga le possibilità di insorgenza delle malattie cardiovascolari.

Il tè verde, come possiamo vedere nell’articolo su Keto Slim Fit, è famoso anche per l’azione dimagrante svolta dalle metilxantine (cioè da teobromina, caffeina e teofillina). Queste ultime non sono altro che sostanze capaci di agire sul metabolismo aiutando il drenaggio dei fastidiosi liquidi in eccesso. Svolgono un’ulteriore azione ipoglicemizzante dal momento che vanno a ridurre anche l’assorbimento dei pericolosi zuccheri nonché ad eliminare i grassi grazie alla stimolazione enzimatica. Infine, è interessante evidenziare come il tè verde sia molto utile per le donne poiché migliora di molto la ritenzione idrica contrastando la tanto odiata cellulite. In aggiunta, esso fornisce un importante aiuto nel caso di infezioni all’apparato urinario come, ad esempio, la cistite.

Come utilizzarlo per sfruttarne le potenzialità

Il tè verde viene utilizzato per lo più in infuso. Al fine di non deteriorarne i principi attivi, è consigliabile evitare di immergerlo in acqua bollente prediligendo quella di circa 90 gradi. Per quanto riguarda la quantità di tè verde che è bene bere ogni giorno per sfruttarne tutte le potenzialità, essa nn deve superare le 3 tazze giornaliere.

In merito, è fondamentale ricordare di evitarne il consumo nel tardo pomeriggio o la sera per contrastare l’insonnia causata dalla presenza di caffeina. Inoltre, nel caso in cui si stiano assumendo dei farmaci, sembra opportuno sospendere l’assunzione della bevanda. In più, a coloro che soffrono di ipersensibilità potrebbe causare nervosismo, nausea, vomito ed agitazione se le dosi diventano eccessive.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here